Sei pronto per la migrazione? Iniziamo.

  1. Se non hai ancora avviato la migrazione, consulta la scheda "Pianificazione" qui sotto.
  2. Se la migrazione del tuo ambiente è in corso, vai direttamente alla scheda "Distribuzione", che descrive i tre percorsi di aggiornamento comuni.
  3. Per un elenco completo di guide all'installazione o alla migrazione, documentazione del prodotto e articoli del Knowledge Center che spiegano come utilizzare la soluzione McAfee Endpoint Security e strumenti come Endpoint Upgrade Assistant (EUA) e Endpoint Upgrade Assistant Package Creator (EUAPC), consulta le nostre informazioni per l’assistenza.
  4. Se hai bisogno di assistenza tecnica o hai domande, contatta il supporto tecnico utilizzando il Business ServicePortal.
  5. Se hai bisogno di assistenza in sede con la migrazione, contatta il nostro gruppo per i servizi di consulenza.
Passo 1: pianifica la migrazione

Inizia con una pianificazione esaustiva, facendo le considerazioni iniziali che ti assisteranno con l’aggiornamento.
Scarica la nostra Guida alla pianificazione del progetto di aggiornamento

Discuti la tua attuale architettura della rete e dei sistemi e fai inoltre in modo che partecipanti e parti interessate abbiano un alto livello di comprensione della piattaforma McAfee Endpoint Security.
Visualizza i corsi di formazione online e di persona
Leggi le domande frequenti su McAfee Endpoint Security

Valuta l’attuale configurazione del tuo ambiente di produzione in modo da fornire una guida e consigli per il tuo aggiornamento.
Scarica l’Endpoint Upgrade Assistant (EUA)
Nota: per accedere a questo software è necessario il codice di autorizzazione.

Guarda la panoramica sul prodotto McAfee Endpoint Upgrade Assistant: versione 2.4

Scegli il tuo percorso di aggiornamento: vuoi mantenere alcune delle impostazioni e delle assegnazioni correnti dai tuoi vecchi prodotti?

  • No: installa McAfee Endpoint Security senza migrare alcuna impostazione e attività. Segui le istruzioni nella Guida all'installazione di McAfee Endpoint Security. Inoltre, è possibile seguire la sezione percorso 1 di aggiornamento comune accessibile sopra selezionando la scheda "Distribuzione".
  • : utilizza Migration Assistant per trasferire le impostazioni prima di distribuire McAfee Endpoint Security nei sistemi. Se desideri migrare le tue impostazioni, decidi se farlo automaticamente o manualmente. Inoltre, è possibile seguire la sezione percorso 1 di aggiornamento comune accessibile sopra selezionando la scheda "Distribuzione".

Scarica la Guida all'installazione di Endpoint Security 10.7
Scarica la Guida alla migrazione a Endpoint Security 10.7

Passo 2: distribuisci la tua nuova protezione per gli endpoint

Questa sezione fornisce istruzioni per i tre percorsi di migrazione più comuni.

Il percorso 1 considera i prodotti più vecchi attualmente installati sull’endpoint come idonei alla migrazione, tenendo conto dei percorsi di aggiornamento supportati. Inizia la migrazione utilizzando questo percorso

Il percorso 2 ritiene che le versioni dei prodotti più vecchi attualmente installati non soddisfino questi requisiti. Pertanto, l'approccio meno restrittivo, e che massimizza le probabilità di successo della migrazione, è quello di disinstallare i prodotti esistenti e sostituirli con una nuova installazione di Endpoint Security. Inizia la migrazione utilizzando questo percorso

Il percorso 3 è destinato alle aziende che desiderano utilizzare software di distribuzione di terze parti, come Microsoft System Center Configuration Manager (SCCM) o IBM BigFix. Inizia la migrazione utilizzando questo percorso

McAfee raccomanda vivamente di eseguire la migrazione su sistemi di prova prima di estenderla a un ambiente di produzione. In caso di problemi tecnici durante la migrazione, interrompere la migrazione senza procedere ai seguenti passi e contattare il nostro supporto tecnico tramite il Business ServicePortal.

Percorso 1 di migrazione comune: utilizzo di ePO e di Endpoint Upgrade Assistant

  1. La migrazione a Endpoint Security 10.7 richiede ePolicy Orchestrator versione 5.9.x o successiva. Se il tuo server ePO utilizza una versione precedente, esegui prima l'aggiornamento facendo riferimento alla sua guida all'installazione.
  2. Poi archivia il software Endpoint Security e le estensioni Se si è scelto di migrare le impostazioni esistenti utilizzando Endpoint Migration Assistant (EMA), utilizzarlo a questo punto per migrare le proprie policy prima di procedere. Se si preferisce mantenere le impostazioni esistenti, andare al passo 5.
  3. Dopo aver aggiornato ePO, archiviare le estensioni di Endpoint Upgrade Assistant, assicurandosi che siano le ultime versioni disponibili. Endpoint Upgrade Assistant consente di eseguire una scansione rapida dei sistemi già gestiti da ePO, per verificare che soddisfino i requisiti di sistema per la migrazione a Endpoint Security. Una volta archiviato l'Endpoint Upgrade Assistant accedere alla seguente guida e iniziare con la sezione "Workflow for analyzing and resolving issues" per eseguire l'analisi completa di l'ambiente.

    NOTA: se una piccola parte dei sistemi non soddisfa i requisiti per la migrazione, prendere in considerazione la possibilità di posticipare l'aggiornamento a una data successiva, preferibilmente concentrandosi sugli altri, ovvero la maggior parte dell'ambiente. Inoltre, a questo punto, escludere dalla migrazione qualsiasi sistema con il software McAfee VirusScan Enterprise for Storage che richieda l'utilizzo di VirusScan Enterprise.

  4. Se si desidera mantenere le impostazioni del prodotto esistenti che possono essere migrate a Endpoint Security, archiviare le estensioni di Endpoint Migration Assistant. Se non si desidera conservare la configurazione delle policy esistenti, andare al passo 5. Guardate questo videoper familiarizzare con le caratteristiche dell'Endpoint Migration Assistant per migrare automaticamente alcune configurazioni di policy verso Endpoint Security. Questo è un video completo della durata di 1 ora. È possibile fare riferimento invece alla guida dell'Endpoint Migration Assistant (EMA).
  5. Preparare la distribuzione del software consultando la guida di Endpoint Upgrade Assistant. Al termine della distribuzione del software, assicurarsi che la migrazione abbia avuto esito positivo per i diversi sistemi facendo riferimento alla sezione "Verify the Deployment".

    NOTA: per i sistemi la cui migrazione non è riuscita o non è stata completata, contattare il nostro supporto tecnico tramite il Business ServicePortal per l’assistenza.

Percorso 2 di migrazione comune: disinstallazione, riavvio e nuova installazione con Endpoint Security.

NOTA: a causa di varie difficoltà con versioni software precedenti come quelle di VirusScan Enterprise precedenti alla versione 8.8, non esiste un percorso di migrazione a Endpoint Security direttamente supportato. Ogni ambiente può, per le sue specificità, richiedere un approccio migratorio adattato, che sarà raccomandato da McAfee. Se desideri che il nostro gruppo di servizi professionali sviluppi un percorso di migrazione su misura per le tue esigenze, contatta il tuo rappresentante commerciale. Come opzione aggiuntiva, questo secondo percorso di migrazione descrive i passaggi per rimuovere il vecchio software utilizzando le attività di disinstallazione standard e preparare il server ePO per la distribuzione di Endpoint Security 10.7.

  1. Utilizza ePO per creare un'attività di distribuzione per i vecchi software installati. Se sui sistemi sono installati più prodotti McAfee, come VirusScan Enterprise, Host Intrusion Prevention e SiteAdvisor Enterprise, McAfee consiglia di creare attività di disinstallazione separate anziché utilizzarne una per tutti i prodotti. In questa attività selezionare l’opzione "disinstalla", anziché l’opzione "installa."
  2. Per ogni attività di disinstallazione, impostare la pianificazione per la sua esecuzione. Se si sceglie l'esecuzione immediata, l'attività verrà eseguita una sola volta. Inoltre, se un'attività di disinstallazione non riesce durante la selezione di questa opzione di pianificazione, non verrà eseguita nuovamente.
  3. Selezionare i sistemi su cui eseguire l'attività di disinstallazione e utilizzare ePO per inviare una chiamata di riattivazione da McAfee Agent. È importante concedere all'attività il tempo di eseguire e finalizzare la rimozione di tutti i prodotti esistenti. McAfee consiglia di riavviare i sistemi dopo aver completato queste operazioni.
  4. Dopo aver rimosso i prodotti, è possibile inviare un'ulteriore chiamata di riattivazione di McAfe Agent per fare in modo che l'agente installato trasmetta le proprietà di sistema correnti, che consente di verificare nella vista Struttura dei sistemi di ePO che i prodotti sono stati cancellati correttamente.
  5. Quindi, se la versione di ePO in uso non consente la migrazione a Endpoint Security (è richiesto ePO versione 5.9.x o successiva), eseguire l'aggiornamento di ePO. Se il tuo server ePO sta già utilizzando la versione 5.9.x o successiva, andare al passo 6.
  6. Dopo aver aggiornato ePO, aggiornare anche McAfee Agent all'ultima versione disponibile, se applicabile. Se si sta già utilizzando una versione supportatada McAfee Agent, andare al passo 7.
  7. Scarica e archivia i pacchetti e le estensioni del software Endpoint Security, quindi avvia la distribuzione di Endpoint Security.
  8. Una volta completata la distribuzione del software, controllare i resultatiper assicurarsi che Endpoint Security sia stato installato sugli endpoint.

Percorso 3 di migrazione comune: distribuzione mediante le terze parti

Attenersi alle nostre istruzioni passo dopo passo.

Passo 3: ottimizza la tua nuova protezione per gli endpoint

Assicurati che la tua soluzione McAfee Endpoint Security sia in linea con i processi aziendali ed esegui valutazioni periodiche per verificare che rimanga a punto.

 

Per maggiori informazioni visita le pagine su McAfee Endpoint Security e sulla migrazione a Endpoint Securitysul sito McAfee Expert Center
Leggi le ultime raccomandazioni per McAfee Endpoint Security
Migliora continuamente le prestazioni con Endpoint Security 10.x
Registrati al servizio McAfee Support Notification Service (SNS) per ricevere gli aggiornamenti dei prodotti
Iscriviti per ricevere le newsletter mensili sulla migrazione a McAfee Endpoint Security
Leggi le domande frequenti

 

Ora che hai eseguito l'aggiornamento all'ultima versione di McAfee Endpoint Security, puoi sfruttare i suoi componenti integrati. McAfee Endpoint Security condivide le proprie osservazioni in tempo reale con svariate tecnologie di difesa degli endpoint connesse al suo framework, fra cui:

 

Protezione integrata dei dati degli endpoint, che offre tutela dei dati, controllo dei dispositivi e crittografia dei file per evitare le fughe dei dati.
Machine learning che analizza e blocca le minacce potenziali in base al loro aspetto e comportamento.
Contenimento delle applicazioni per il monitoraggio e il contenimento continui dei comportamenti ostili delle applicazioni prima che provochino danni.
Rilevamento e risposta integrati (EDR) per identificare le violazioni attive e dotare gli investigatori di indagini interattive.

Quali sono i vantaggi di effettuare l’aggiornamento a McAfee Endpoint Security? Ascolta i clienti.

New Standard Corporation

“McAfee ha fatto un'enorme differenza nella sicurezza degli endpoint.”

Guarda il video

Perché migrare a McAfee Endpoint Security (ENS)?

Ascolta in prima persona i nostri clienti e scopri perché sono passati a McAfee Endpoint Security.

Guarda il video

Valutazione professionale

Vedi le recensioni pubblicate sulle soluzioni McAfee, verificate da Gartner.

Ulteriori informazioni