Giornata dei nonni: come aiutare gli anziani a navigare su Internet in sicurezza

Secondo una ricerca dell’FBI e della FTC, i crimini informatici contro gli anziani causano oltre 650 milioni di dollari di perdite ogni anno. Perché? A differenza dei millennial e della generazione Z, i nonni non sono nati con uno smartphone in mano. Oltre a questo, gli adulti più anziani tendono ad avere fondi finanziari più significativi come i conti pensionistici, rendendoli un obiettivo ideale per i criminali informatici.

Con la Festa dei nonni appena trascorsa, ecco una guida su come puoi aiutare a mantenere i tuoi nonni al sicuro dai più comuni crimini informatici in Internet. Dai un’occhiata ai nostri consigli da condividere con la tua famiglia per una maggiore consapevolezza nello svolgere le vostre attività digitali.

1. Spiega loro come riconoscere le truffe online

I criminali informatici aggiornano costantemente le loro tecniche per aumentare le possibilità di rubare i dati dei consumatori. Spesso si basano su eventi di attualità per creare testi accantivanti per email di phishing, link o allegati dannosi, e altro ancora. Ad esempio, i criminali hanno creato campagne di phishing sul COVID-19 legate al certificato di vaccinazione o alla variante Delta in aumento, sapendo che la pandemia è al centro dell’attenzione di molti consumatori. Invita i tuoi nonni a tenere d’occhio le notizie sulle truffe online più recenti, in modo che abbiano maggiori possibilità di riconoscere le attività fraudolente. Meglio ancora, invia loro un compendio settimanale con le notizie di rilievo in tema di sicurezza dei consumatori, o chiamali quando leggi di una truffa diffusa. Ricorda loro che nella sicurezza online la conoscenza è potere.

2. Insegna loro come pensa un criminale informatico

Il segreto per battere i criminali informatici è pensare come loro. Guarda i tuoi comportamenti online e i tuoi dati dal loro punto di vista. Invita i nonni a valutare cosa potrebbe renderli obiettivi ideali, ad esempio un fondo pensione consistente. Se il loro conto bancario online è protetto da una password che usano per più conti online, gli hacker possono accedere molto più facilmente ai loro dati finanziari nel caso in cui le loro credenziali venissero esposte in una violazione di dati.

Spiegare ai nonni e agli altri membri della famiglia come ragiona un criminale informatico può mettere in luce possibili punti di ingresso e identificare come possono rafforzare la loro sicurezza per proteggere i loro dispositivi e le informazioni dalle minacce online.

3. Invitali a seguire gli accorgimenti migliori in tema di sicurezza informatica

L’attivazione di più livelli di protezione consente ai tuoi nonni di navigare in Internet con più sicurezza. Ecco alcune buone abitudini informatiche che puoi trasmettere ai tuoi nonni:

  • Usa password complesse e univoche. Molte persone usano la stessa password o sue varianti in tutti i propri account. Questo significa che se un criminale informatico scopre una sola password, più dati personali sono improvvisamente a rischio. Pertanto, diversifica i tuoi codici di accesso per evitare che se una password viene compromessa i criminali possano ottenere l’accesso a tutti i tuoi account in una sola volta. Puoi anche usare un gestore delle password per tenere traccia delle varie credenziali.
  • Attiva l’autenticazione a più fattori. L’autenticazione a più fattori fornisce un ulteriore livello di sicurezza in quanto richiede più forme di verifica, come la scansione di un dito o il riconoscimento facciale. Questo riduce il rischio che criminali informatici possano assumere con successo la tua identità.
  • Ignora le email, i messaggi di testo e le telefonate sospette. I criminali spesso usano email di phishingo messaggi di testo per distribuire e camuffare il loro codice nocivo. Non aprire messaggi sospetti o non pertinenti perché possono causare un’infezione da malware. Presta particolare attenzione ai messaggi che contengono numerosi errori di ortografia. Le aziende e gli istituti finanziari legittimi controllano sempre la loro corrispondenza. Infine, le email di phishing, gli SMS e le chiamate spesso spingono i destinatari ad agire rapidamente. Mantieni la calma e valuta attentamente se il contenuto del messaggio sembra sospetto.
  • Vai direttamente alla fonte. Se ricevi un’email che sembra provenire da un’azienda o anche da un membro della famiglia nella quale ti viene chiesto il numero della tua tessera sanitaria, la tua password o del denaro, fermati e rifletti. Non fare clic su nulla e non intraprendere alcuna azione diretta dal messaggio. Invece, vai direttamente al sito Web dell’organizzazione e verifica con il servizio clienti che il messaggio sia legittimo. Se il messaggio afferma di provenire da un membro della famiglia che chiede un aiuto finanziario, contattalo direttamente per assicurarti che non si tratti di un truffatore.

4. Insegna ai nonni come denunciare i crimini informatici

Il passo successivo verso una vita digitale sicura è la denuncia delle frodi. Informa i tuoi nonni che anche se il tentativo di frode non ha avuto successo, è opportuno segnalare l’incidente.  Ogni consumatore può denunciare le truffe online sul sito Web IC3 dell’FBI. Anche le frodi relative a carte di credito, carte di debito o conti correnti devono essere denunciate immediatamente alla banca.

5. Aiutali a installare un software di sicurezza completo

Utilizza una soluzione come McAfee Total Protection che può aiutare a proteggere i dispositivi da malware, attacchi di phishing e altre minacce. Include anche McAfee WebAdvisor, uno strumento che identifica i siti Web dannosi, e la protezione contro il furto di identità. Avere in funzione una soluzione di sicurezza può aiutare a fornire una maggiore tranquillità in modo che tu e la tua famiglia possiate vivere una vita digitale più sicura.

 

FacebookLinkedInTwitterEmailCopy Link

Stay Updated

Follow us to stay updated on all things McAfee and on top of the latest consumer and mobile security threats.

FacebookTwitterInstagramLinkedINYouTubeRSS

More from Consumer

Back to top