Stai lavorando da casa? 5 suggerimenti per la sicurezza

By on Mar 07, 2020

Secondo OWL Labs, il 52% dei dipendenti di aziende lavora da casa (in modalità WFH, Work From Home) almeno un giorno alla settimana. Negli Stati Uniti 4,7 milioni di dipendenti ora lavorano da casa per almeno metà dell’orario di lavoro e il numero di persone che lavorano da casa per più della metà dell’orario lavorativo è cresciuto del 173% dal 2005.

Lavorare da casa: una nuova realtà 

È ormai evidente che per molti lavorare da casa è ormai una nuova realtà, mentre un numero crescente di aziende incoraggia e persino richiede che il personale lavori in remoto. Di fatto, eventi recenti hanno accelerato questo trend o processo di trasformazione della forza lavoro, e alcune aziende hanno limitato gli spostamenti dei dipendenti e altre hanno allocato risorse crescenti all’abilitazione del lavoro in remoto. Aziende tecnologiche importanti come Twitter e LinkedIn hanno portato a termine modifiche ancora maggiori, implementando politiche aziendali che richiedono a tutti i dipendenti di lavorare da casa. Appare evidente che lavorare da casa non è più solo un’iniziativa per sfruttare il talento globale, ma anche un modo per proteggere i lavoratori dai rischi.

Rischi per la sicurezza crescenti 

In McAfee seguiamo da vicino questo trend e osserviamo incrementi importanti nel numero di dispositivi personali connessi online.. Ma se lavorare da casa offre vantaggi ai dipendenti, l’incremento del numero di dispositivi personali connessi alle reti aziendali può esporre le organizzazioni e i dipendenti a rischi per la sicurezza, quali attacchi malware, furto di identità, e ransomware. Mentre il mondo si confronta con questa nuova realtà, sorge il seguente problema: come i datori di lavoro e i dipendenti possono dotarsi di risorse adeguate per lavorare da casa in modo sicuro, a tempo pieno o a tempo parziale?

Lavora da casa in modo sicuro 

Le aziende devono non solo formare i dipendenti con le best practice di sicurezza digitale, ma anche fornire loro gli strumenti per contrastare le minacce online che possono presentarsi con il lavoro in remoto. Siamo in molti a utilizzare le email e il Web per lavorare a distanza, e dobbiamo tenere presenti i segnali chiave che possono indicare una minaccia. A questo punto saremo in grado di individuare, definire e segnalare qualsiasi elemento sospetto. Condividendo la responsabilità e incoraggiando gli altri utenti a segnalare ogni elemento sospetto, potremo incrementare la consapevolezza dei rischi e aiutare gli altri utenti a evitarli. La comunicazione e la condivisione possono difenderci dagli hacker.

Suggerimenti per proteggere i dati personali e aziendali

Vuoi garantire un ambiente sicuro quando lavori da casa? Ecco cinque rapidi suggerimenti e strumenti per proteggere i dati personali e aziendali:

Utilizza una VPN

Molte persone utilizzano connessioni Wi-Fi pubbliche in caffetterie, aeroporti e così via per restare connessi sia in ambito professionale che personale. Tuttavia utilizzando una connessione Wi-Fi non protetta potresti consentire agli hacker di accedere facilmente ai tuoi dati personali. Assicurati di utilizzare una rete privata virtuale (VPN), che è estremamente importante per proteggere la connessione a file di lavoro e foto personali salvate nel cloud.

Fai attenzione alle email di phishing

Gli hacker tentano di sfruttare i timori delle persone, ad esempio fingendo di vendere mascherine sanitarie online per convincere utenti ignari a condividere i dettagli delle loro carte di credito. Non aprire nessun allegato email e non fare clic su nessun collegamento che sembri sospetto.

Modifica periodicamente le tue password del cloud con l’autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori è un metodo che incrementa la sicurezza dell’accesso alle applicazioni di lavoro. Oltre a fornire una combinazione nome utente/password, dovrai confermare la tua identità su un dispositivo di tua esclusiva proprietà, ad esempio un telefono cellulare. In altri termini, l’identità verrà confermata tramite due fattori. L’accesso a informazioni riservate è relativamente facile per gli hacker moderni. Tuttavia un metodo di identificazione aggiuntivo può limitare la portata degli attacchi.

Utilizza password efficaci e uniche

Per evitare che un hacker riesca ad accedere a uno dei tuoi account, utilizza password complesse per ogni account e non riutilizzare mai le stesse credenziali su piattaforme diverse. È anche consigliabile cambiare frequentemente le tue password, per proteggere ancora meglio i tuoi dati. Puoi utilizzare un gestore di password, o una  soluzione di sicurezza che includa un gestore di password, per tenere traccia di tutte le tue password.

Naviga in rete con soluzioni di sicurezza

Assicurati di aggiornare regolarmente le tue soluzioni di sicurezza su tutti i tuoi dispositivi. Questo ti aiuterà a proteggere i dispositivi da malware, attacchi di phishing e altre minacce e a identificare i siti Web pericolosi durante la navigazione.

Mantieniti aggiornato       

Per essere sempre al corrente delle notizie di McAfee e delle ultime minacce consumer e mobile, assicurati di seguire @McAfee_Home su Twitter, ascolta il nostro podcast Hackable?, e metti Like sulla nostra pagnina Facebook.

 

About the Author

Judith Bitterli

Judith Bitterli currently serves as Vice President of Consumer Marketing at McAfee. She is a passionate advocate for online security, family safety and safeguarding our digital experiences. She has been in the security space for eight years and technology for over thirty years. She brings to her work a fundamental belief that online security is ...

Read more posts from Judith Bitterli

Categories: Italia

Subscribe to McAfee Securing Tomorrow Blogs